Le prospettive di sviluppo delle Energy Community in Italia: 3/07/2014


Le prospettive di sviluppo delle Energy Community in Italia

Presentazione dello Smart Grid Report - 3° ed.

Giovedì 3 Luglio 2014 - Ore 9.30
Politecnico di Milano - Campus Bovisa
Via Durando, 10 - Aula Carlo De’ Carli

 

Il sistema energetico nazionale ha radicalmente modificato la sua fisionomia negli ultimi anniin primis a seguito dell’ampia diffusione delle fonti rinnovabili - basti pensare che nel 2013 l’Italia ha raggiunto la soglia dei 100 TWh di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, pari a circa un terzo dell’intero fabbisogno nazionale. 
Si è giunti, di fatto, ad un “punto di non ritorno”: appare necessario che, da un lato, si definiscano e mettano in pratica modalità innovative di esercizio e gestione del sistema –implementando la cosiddetta “Smart Grid” – e che, dall’altro lato, si affermino nuovi approcci e modelli di business tra i diversi attori coinvolti, ivi compresi gli end user, anche sulla scia delle revisioni in atto all’interno del framework normativo-regolatorio. 

In questo scenario, le Energy Community, intese come insiemi di utenze energetiche che decidono di effettuare scelte comuni dal punto di vista del soddisfacimento del proprio fabbisogno energetico, rappresentano uno dei “soggetti emergenti” che potrà giocare un ruolo sempre più rilevante all’interno della nuova configurazione che il sistema energetico assumerà, oltre ad abilitare nuove opportunità di business per i player del settore. 

La presentazione dello Smart Grid Report 2014, giunto alla sua 3a edizione, rappresenterà un momento di approfondimento, dibattito e confronto con gli operatori del settore sui seguenti temi:

  • gli ambiti di applicazione più interessanti per l’implementazione del paradigma Energy Community e il grado di maturità delle soluzioni tecnologiche abilitanti;
  • il quadro normativo-regolatorio nazionale comunitario che influenza la diffusione delle Energy Community e le sue dinamiche attese nel breve-medio termine;
  • la sostenibilità economica ed energetica di diversi modelli possibili di Energy Community; 
  • le reali prospettive di sviluppo del mercato italiano delle Energy Community, le ricadute potenziali sul sistema elettrico e sul sistema “Paese” e le opportunità di business per utility, retailer, società di servizi energetici, fornitori di tecnologie e consulenti.

La partecipazione è gratuita.

In occasione del convegno verrà distribuita gratuitamente a tutti gli iscritti una copia cartacea dello “Smart Grid Report”.

Scarica la locandina dell'evento.

Scarica lo Smart Grid Report (solo per utenti registrati...)

scarica la Presentazione di Vittorio Chiesa e Maurizio Delfanti (solo per utenti registrati...)

 

9.30   Apre i lavori
  Umberto Bertelè - School of Management – Politecnico di Milano

9.45   Presentano lo Smart Grid Report
  Vittorio Chiesa - Energy & Strategy Group – Politecnico di Milano
  Maurizio Delfanti - Dipartimento di Energia – Politecnico di Milano

10.45 Coffee Break

11.15  Tavola rotonda: “Il ruolo dei fornitori di tecnologie e servizi per le Energy Community”

   Roberto BernacchiPower Converter Solutions Area Sales Manager - ABB
           Lorenzo Boscherini,
Business Development Manager – energy storage - Hitachi Chemical
           Stefano Zanin, Smart Grid business development Manage - SELTA
           Claudia Guenzi, Infrastructure & Cities Sector Smart Grid Division - Country Division LEad - Siemens 
           Stefano Bianchi, Direttore MArketing - VIMAR
           

 12.00  Tavola rotonda: “Le prospettive delle Energy Community tra assetti normativi e approcci al mercato”

   Valerio Natalizia, Vice Presidente Anie Energia
           Stefano Cavriani
, Consigliere - Assorinnovabili
           
Petra Seppi, Business  Location Alto Adige, responsabile Business Development - BLS
           Alessandro Bertani, Head of Smart Grids Business Unit- CESI
           Fabio Bellifemine, Project Manager - Telecom Italia, Director - Energy@home

13.15  Chiusura dei lavori
   Marcello Capra, Ministero dello Sviluppo Economico, Dipartimento per l'Energia (invitato)
   

 

Partner 

 

Sponsor 

 

 

Con il patrocinio di