Evogy

Evogy è un Energy Service Provider digitale, ovvero un innovativo provider di servizi “data driven” per l’energy management e il demand response.

Formato da un team di esperti dell’energia e delle tecnologie digitali, Evogy fonde perfettamente le competenze necessarie per il nuovo mercato della digital energy. 

Attraverso l’utilizzo delle tecnologie IoT e dell’intelligenza artificiale, tramite modelli basati su machine learning, Evogy si propone come partner per i grandi player del settore industriale e terziario, offrendo servizi volti all’ottimizzazione della gestione e dei consumi energetici.

L’obiettivo finale di Evogy è quello di realizzare un sistema di gestione intelligente (tramite elaborazione dei dati con algoritmi di machine learning), automatica e dinamica (attraverso l’utilizzo della tecnologia IoT) degli impianti energivori, ottimizzandone il funzionamento e efficientandone i consumi, fino a farli diventare impianti “attivi” cioè in grado di sfruttarne la potenza disponibile e scambiarla, in forma aggregata, direttamente con il sistema elettrico nazionale (Terna).

SIMON, LA PIATTAFORMA IOT/AI DI EVOGY

SIMON è la piattaforma integrata di Evogy per la business intelligence sull’energia.

Simon abilita il monitoraggio dei parametri energetici e ambientali, il controllo, la regolazione e la gestione delle tecnologie dell’edificio e degli impianti di climatizzazione (BACS – Building Automation and Control System – e BEMS – Building Energy Management Systems – integrati in un unico sistema). 

Basato su una piattaforma IoT in cloud e attraverso una suite di algoritmi di intelligenza artificiale, SIMON attua una gestione di efficientamento e ottimizzazione del comfort e delle performance energetiche dei buildings in chiave:

  • Dinamica, perché fatta in tempo reale tramite telecontrollo da remoto
  • Efficiente, perché legata alle variazioni ambientali e operative dell’impianto
  • Intelligente, perché comandata da algoritmi che apprendono in autonomia il setup “ottimo”
  • Economicamente vantaggiosa, perché in grado in grado di far funzionare gli impianti in risposta ai segnali di prezzo provenienti dai mercati dell’energia e dei servizi
  • Attiva, perché in grado di sfruttare la potenza disponibile degli impianti (flessibilità) e offrire, in forma aggregata, un contributo alla regolazione dei mercati energetici, ricevendone una remunerazione per la loro disponibilità (flexibility management)