Fiper

FIPER, energia in azione e in sintonia con l’ambiente.

La Federazione di Produttori di Energia da Fonti Rinnovabili- FIPER rappresenta i produttori di biomassa legnosa, i gestori di impianti di teleriscaldamento e biogas/biometano alimentati da fonti rinnovabili.

Dalla sua costituzione nel 2001, l’obiettivo della Federazione è tutelare e promuovere il settore della produzione di calore e elettricità (co-generazione) da biomasse e biogas agricolo, nel rispetto dell’ambiente, della qualità dell’aria, dei suoli e del paesaggio dove hanno sede gli impianti. 

Dare la possibilità ai giovani di vivere e realizzarsi in montagna e nelle aree rurali rappresenta una sfida per la Federazione, perché crediamo che produrre energia da fonte rinnovabile significhi presidiare e creare reddito sul territorio. 

Piccole e medie “Comunità dell’Energia” basate sull’impiego delle risorse locali, realizzate a partire dalla condivisione con gli abitanti, le imprese, le istituzioni del territorio rappresentano secondo FIPER l’alternativa all’impiego delle fonti fossili e il primo passo verso l’emancipazione dell’Italia dalle importazioni estere.

Fiper interagisce con le istituzioni regionali, nazionali, europee per rappresentare e tutelare i gestori di teleriscaldamento a biomassa e i produttori di biogas agricolo.

Armonizzare ed equiparare il regime di incentivazione del comparto termico a quello elettrico da fonte rinnovabile, una delle priorità dell’Associazione.

Trasparenza e senso di responsabilità verso gli operatori della filiera biomassa- energia guidano le proposte politiche sinora avanzate presso le Istituzioni.

Fiper punta sugli impianti di piccola e media taglia (5-10 MW termici, 1-2 MW elettrico) nelle aree montane e agricole del territorio nazionale.

I principi fondanti la filosofia FIPER:

  1. Materia prima “DOC”: l’uso esclusivo di biomassa legnosa vergine impiegata in impianti dotati di sistemi di abbattimento per la riduzione delle polveri sottili. Nella filiera Biogas: valorizzare e privilegiare ogni residuo di origine animale e vegetale.
  2. Sistema di produzione efficiente: nell’impiego di biomasse legnose, promuovere la co-generazione ossia la produzione e impiego del calore e dell’energia elettrica; nel comparto biogas, favorire la conversione degli impianti esistenti in produttori di biometano approvvigionandosi in filiera corta.
  3. Sinergia tra la filiera biomassa/biogas/biometano: valorizzare i sottoprodotti derivanti delle tre filiere per la produzione di nutrienti rinnovabili per chiudere il ciclo e favorire concretamente l’economia circolare.
  4. Reti intelligenti multiservizi: impiegare le reti di teleriscaldamento esistenti per installare la banda ultra larga, riducendo notevolmente i costi e non arrecando disservizi ai cittadini.

FIPER IN NUMERI

  • 90 impianti di teleriscaldamento a biomassa
  • 121 impianti a biogas agricolo e gassificazione
  • 1150 MW potenza termica caldaie a biomassa
  • 30 MW elettrici in co-generazione
  • 1.590 km rete di trasmissione calore
  • 800.000 t biomassa legnosa impiegata
  • 150 milioni di euro fatturati di energia termica
  • 364 000 t di CO2 risparmiata nell’utilizzo di energia termica ed elettrica in cogenerazione con impianti di teleriscaldamento
  • 4.000 micro-pmi indotto