Smart Building

L’Osservatorio “Smart Building”, nato nel 2019, si pone l’obiettivo di affrontare in maniera organica il tema degli Smart Building con il fine di analizzare lo stato attuale e le prospettive di sviluppo del settore edilizio in Italia.

All’interno dell’Osservatorio si analizzano i macrotrend in atto nel settore edilizio, quali l’efficienza energetica, l’elettrificazione dei consumi e la sostenibilità ambientale. Particolare enfasi viene posta sulla componente digitale, sempre più presente nelle nostre case e nei nostri ambienti di lavoro, componente che permette di ottimizzare la gestione degli edifici garantendo il comfort degli utenti ma allo stesso tempo minimizzando l’impatto ambientale.

L’Osservatorio si pone inoltre l’obiettivo di analizzare quali sono e come si approcciano gli operatori che stanno trasformando gli edifici e le città in cui viviamo.

– Realizzare un aggiornamento del censimento e della mappatura delle principali start-up attive a livello italiano, Europeo ed internazionale nel settore degli Smart Building (con una particolare attenzione, in questa edizione del report, a quelle che si focalizzano sull’integrazione degli edifici all’interno del contesto urbano e sulle tecnologie per Indoor Air Quality), e studiarne le caratteristiche distintive per comprendere l’evoluzione tecnologica attesa nel medio-lungo termine in questo comparto.

– Stimare l’impatto che l’eventuale estensione del Superbonus 110% potrebbe avere sugli investimenti delle tecnologie di efficientamento energetico degli edifici e per il sistema Paese nel suo complesso.

Primo Steering Committee: 07 Giugno

Secondo Steering Committee: 22 Settembre

Convegno: 10 Novembre

  • Analisi dei trend tecnologici

Realizzare un approfondimento sulle tecnologie di integra- zione degli Smart Building all’interno del contesto urbano in cui si collocano, per abilitare paradigmi di Smart District e Smart City.

Identificare le tecnologie e gli approcci che possono essere utilizzati per digitalizzare e rendere intelligenti le differenti fasi della filiera della realizzazione e gestione di uno Smart Building.

Realizzare dei casi di studio significativi sull’adozione del paradigma Smart Building in Italia e all’estero, per valutarne nel concreto i modelli di adozione, con particolare riferimento alla loro architettura digitale ed al suo livello di maturità.

Approfondire lo stato dell’arte, le alternative e le prospettive relative alle tecnologie per il monitoraggio e l’ottimizzazi- one della qualità dell’aria indoor ad oggi utilizzate in ambito residenziale e terziario, ponendo particolare attenzione a solu- zioni che permettano di coniugare salubrità, comfort ed effi- cienza energetica.

  • Analisi di mercato

Aggiornare la stima del giro d’affari del mercato degli Smart Buildings in

Italia messa a punto nelle edizioni precedenti del report, evidenziando i principali cambiamenti ed evoluzioni rilevanti, con un focus su tutte le tecnologie e funzio- nalità dell’edificio intelligente, ossia energy, comfort, safety, security, health. Ove possibile, effettuare un confronto con l’andamento del mercato in altri paesi europei.

Mappare i principali operatori attivi nel comparto degli Smart Buildings nel nostro Paese, sia per quanto riguarda la fornitura di tecnologie e componenti, sia per quanto riguarda la componente immobiliare di progettazione, costruzione e gestione dell’edificio.

  • Analisi del quadro normativo regolatori

Aggiornare il quadro delle normative riguardanti il pro-cesso di decarbonizzazione degli edifici, ed in particola- re il modo attraverso cui il legislatore sta proponendosi di assicurarne l’applicazione e l’adozione.

Effettuare un aggiornamento della valutazione dell’impa- tto che le misure introdotte in risposta all’emergenza Covid-19 hanno avuto sullo sviluppo del mercato degli Smart Buildings in Italia.

Valutazione dell’ impatto della misura Ecobonus 110 sugli investimenti per l’efficientamento degli edifici con focus sulle tecnologie impiegate per l’efficientamento.